Nel 2020 ci saranno meno emissioni di gas serra anche in Italia grazie al coronavirus, ma questo calo potrebbe essere solo di breve termine perché manca un processo di decarbonizzazione strutturale. E’ la conclusione del Rapporto10 key trend sul clima – i dati 2019 in anteprima per l’Italia realizzato da Italy for Climate.
La quarantena e lo stop a molte aziende e trasporti sta portando, forse come unica conseguenza positiva, ad una sensibile riduzione delle emissioni di CO2 nei primi mesi del 2020.
Ma “senza un processo di decarbonizzazione strutturale“, continua il rapporto “le emissioni torneranno a crescere”. Inoltre viene spiegato che “il 2019 è stato per l’Italia un anno con più ombre che luci sul fronte del clima“: viene confermato “un aumento delle temperature più alto che nel resto del mondo, gli eventi estremi connessi ai cambiamenti climatici sono stati oltre 1.600 (erano meno di 150 poco più di 10 anni fa) e le emissioni di gas serra si sono ridotte di meno dell’1% rispetto all’anno precedente“.

https://www.arcgis.com/apps/opsdashboard/index.html#/bda7594740fd40299423467b48e9ecf6

 

In questi giorni le nostre Aziende sono operative, nel rispetto delle indicazioni ministeriali per scongiurare la diffusione del contagio, in quanto la nostra attività di fornitura energetica è considerata strategica e vogliamo dare continuità e sostegno ai nostri Clienti. Gli interventi e gli investimenti in efficienza energetica e risparmio economico contribuiranno inoltre a far ripartire la nostra economia e a portare benefici per l’Ambiente.

Grazie per il vostro tempo ed attenzione.


Nei giorni scorsi abbiamo siglato l’avvio della collaborazione con un importante nuovo Cliente: si tratta di un’Azienda nel settore alimentare (salumi e prosciutti) con vari Stabilimenti in Italia.
Nel sito produttivo in Provincia di Parma, specializzato nella lavorazione e stagionatura del prosciutto crudo, installeremo e gestiremo un nuovo impianto di Cogenerazione. Produrremo energia elettrica ed acqua calda per gli utilizzi di processo e di climatizzazione ambientale.

Il Contratto di Servizi Energetici stipulato con il Cliente ha un orizzonte pluriennale e permetterà di raggiungere significativi risultati energetici, economici ed ambientali.

Ringraziamo tutte le persone che hanno collaborato al raggiungimento di questo importante traguardo!

Grazie per il vostro tempo ed attenzione.


Il report di Gennaio 2020 del McKinsey Global Institute, dal titolo “Climate Risk and response: Physical hazards and socioeconomic impacts“, dichiara che i rischi fisici derivati dal Clima potrebbero generare ripercussioni sociali ed economiche su larga scala, mettendo a rischio persone, attività economiche e risorse del Pianeta. Nelle loro decisioni, aziende, investitori e governi non possono quindi prescindere da una valutazione dei rischi climatici.

Dall’analisi emerge che, entro il 2030, tutti i 105 Paesi esaminati potrebbero assistere all’incremento di almeno un tipo di rischio relativo alle persone (come la vivibilità e la possibilità di lavorare in ambienti esterni), alle risorse fisiche e naturali, al sistema alimentare, ai beni fisici ed alle infrastrutture. Ciò potrebbe avere ricadute anche sulla produttività, riducendo il numero effettivo di ore di lavoro in ambienti esterni.

Affrontare il cambiamento climatico richiederà una gestione più sistematica del rischio, un’accelerazione dell’adattamento e della decarbonizzazione. Tutte le principali decisioni politiche ed aziendali dovranno essere esaminate tenendo in considerazione gli aspetti ambientali.

Grazie per il vostro tempo ed attenzione.


Gli ultimi 5 anni sono stati i più caldi dal 1880, un record registrato dalla Nasa e dalla National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa) negli ultimi 140 anni, cioè da quando si fanno le rilevazioni delle temperature. Nel comunicarlo, le due agenzie rilevano che il 2019 si è piazzato al secondo posto dopo il 2016 per record di temperatura terrestre, confermando il trend del riscaldamento a lungo termine del pianeta.

Il segretario generale dell’Organizzazione meteorologica mondiale (Wmo) Petteri Taalas afferma che “con le attuali emissioni di gas serra siamo diretti verso un aumento della temperatura dai 3 ai 5 gradi entro la fine del secolo“.
Utilizzando modelli climatici e analisi statistiche dei dati della temperatura globale, gli scienziati hanno concluso che questo aumento è stato provocato principalmente dall’aumento delle emissioni nell’atmosfera di anidride carbonica e altri gas serra prodotti dalle attività umane.

L’ultimo rapporto annuale dell’Enea ha evidenziato una situazione in cui gli interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica negli usi finali dell’energia possono garantire oltre il 45% della riduzione dei gas serra prevista in Italia per il 2020. Si tratta di un ammontare decisamente superiore a quanto previsto dal ricorso alle fonti rinnovabili (22,4%).
L’efficienza energetica, sottolinea l’Enea, è in grado di favorire una maggiore riduzione della Co2 anche perché in grado di dispiegare i suoi effetti sul breve periodo.
La cogenerazione si colloca tra le migliori tecnologie impiegate per il miglioramento dell’efficienza energetica.


Anche durante il periodo di vacanze, il nostro team continua la battaglia contro i cambiamenti climatici, aggiungendo tra le proprie dotazioni un nuovo impianto di Cogenerazione da 1.287 kWe, che produrrà elettricità, vapore ed acqua calda presso una delle più importanti aziende alimentari italiane, con sede a Parma.

Fin dai primi momenti della trattativa ci siamo appassionati a questa iniziativa ed abbiamo coinvolto il Cliente-Partner in ogni fase dell’analisi.
Il progetto è stato costruito congiuntamente, sulla base di comunicazione trasparente, ragionamenti condivisi ed obiettivi comuni di risparmio energetico, economico e tutela dell’ Ambiente.

Il Contratto di Servizi Energetici, da poco stipulato, prevede la realizzazione in formula E.S.Co. (con nostro investimento) di un Impianto di Cogenerazione, con relativa fornitura energetica, manutenzione e gestione pluriennali (ben 12 anni).
Power Ventures e Tesla Investimenti finanzieranno anche le connessioni elettriche e termoidrauliche dall’Impianto di Cogenerazione ai sistemi delle utenze del Cliente.

Questo risultato rappresenta un significativo e ulteriore passo a favore dell’efficienza energetica e della salvaguardia dell’Ambiente: oltre 2.500 ton/anno di CO2 evitata in atmosfera.


Con soddisfazione comunichiamo l’avvenuta stipula di un nuovo Contratto di Servizi Energetici, della durata di 11 anni, con un’importante industria nel settore farmaceutico in provincia di Modena.

Power Ventures e Tesla Investimenti hanno individuato assieme al Cliente il punto di “ottimo tecnico economico”, e la soluzione impiantistica ottimale per far fronte alle esigenze di limitare gli ingombri e di ridurre i livelli acustici a favore delle zone residenziali limitrofe.

In fase di trattativa si è sviluppata una forte sintonia con il Cliente-Partner e si è condivisa la filosofia di integrazione dei prodotti e dei servizi proposti. L’approccio guidato che mette in equilibrio la consapevolezza degli investimenti e l’ottenimento dei risultati è stato ampiamente gradito.

Il Contratto di Servizi Energetici stipulato consiste nella realizzazione in formula E.S.Co. (con nostro investimento) di un Impianto di Trigenerazione in versione super silenziata, con relativa fornitura energetica, gestione globale e manutenzione pluriennale.
Power Ventures e Tesla Investimenti investiranno anche nelle connessioni elettriche e termoidrauliche dall’Impianto di Trigenerazione ai sistemi delle utenze del Cliente.

Questo risultato rappresenta un significativo e ulteriore passo a favore dell’efficienza energetica e della salvaguardia dell’Ambiente: oltre 650 ton/anno di CO2 evitata in atmosfera.


Con soddisfazione comunichiamo l’avvenuta stipula di un Contratto di Servizi Energetici con un’importante azienda nel settore alimentare in provincia di Trento, che ha da sempre scelto di puntare sulla qualità.

Power Ventures e Tesla Investimenti sono state scelte (nel corso di un’accurata valutazione) per l’esperienza pluriennale, la professionalità, la competenza dimostrata e per la visione comune di offrire prodotti e servizi di alto livello.
Il Cliente-Partner ha sempre creduto fortemente nella qualità dei sui prodotti e nel legame col territorio. Un’Azienda moderna, ecocompatibile con l’ambiente e realizzata secondo i massimi livelli di qualità.

Il Contratto di Servizi Energetici stipulato consiste nella realizzazione in formula E.S.Co. (investimento da parte del Fornitore) di un Impianto di Cogenerazione con relativa fornitura energetica, gestione e manutenzione pluriennale.

Questo risultato rappresenta un significativo e ulteriore passo per la salvaguardia dell’Ambiente.

Grazie per il vostro tempo.


Gentili lettori,
Tuttofood Milano 2019 si è concluso da alcuni giorni ed ha portato con sé grandi numeri e grandi aspettative!
La scelta di partecipare a questo grande evento è nata dalla volontà di servire al meglio i Clienti del settore alimentare e del packaging.
Ci abbiamo messo tutto l’impegno, la professionalità e la passione che ci contraddistinguono.
Ma non ci basta: vogliamo realizzare sempre più iniziative per il risparmio energetico e la tutela dell’Ambiente perché è il momento di agire per il nostro pianeta!


Siamo lieti di annunciare che saremo presenti a TuttoFood 2019, Fiera Milano dal 6 al 9 Maggio, e vi invitiamo a visitare il nostro stand per conoscere le soluzioni su misura che ci contraddistinguono. Presso di noi saranno anche esposti prodotti realizzati da alcune Aziende nostre Clienti che già beneficiano dei ns. servizi e che operano nell’alimentare e nel packaging per l’alimentare.

Con questa iniziativa vogliamo testimoniare che le nostre realizzazioni, che si basano su impianti per l’autoproduzione di energia e calore (cogenerazione), si applicano principalmente nei settori food e packaging. Tutto questo senza investimento da parte del Cliente e garantendo risparmi energetici ed economici, tutelando l’ambiente.